UN PIACERE ASCOLTARLO

By Nandino Di Eugenio
Pubblicato il 4 Luglio 2020

La vita in convento, quando Gabriele vi entra a 18 anni nel 1856, è scandita da un orario molto dettagliato e preciso che indica i vari atti da compiere durante la giornata. L’orario prevede non soltanto preghiera, studio e penitenza, ma anche momenti di sollievo nei quali Gabriele può uscire all’aria aperta, parlare con i confratelli, passeggiare per il giardino, contemplare la natura. Ma se ti avvicini al grappolo dei giovani religiosi ancora studenti che conversano tra loro, non li senti davvero gridare, né li senti dibattere questioni peregrine. Oggetto dei loro discorsi sono abitualmente argomenti spirituali. Gabriele soprattutto “non […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.