UN RICORDO IMPRESSO NEL SANGUE D’EUROPA

By redazione Eco
Pubblicato il 2 Ottobre 2019

Non è possibile non ricordare a 80 anni di distanza che la Germania il 1° settembre del 1939 scatenò in Europa 19 milioni di soldati, strappandoli ad altrettante famiglie e portando con sé altri militari di nazioni diverse per l’operazione definitiva che doveva dare a Berlino la signoria d’Europa. Sino a quell’epoca la politica continentale aveva fatto respirare aria di paura con la rivendicazione della Saar, avanzata e ottenuta dalla Germania nazista, la voluta scossa dell’Austria annessa e il vile patto che indusse le potenze occidentali a dividere la Cecoslovacchia in due stati. Nei cinque anni che seguirono, a partire […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.