STUPORE DI UN DIRETTORE CURIOSO

By Nandino Di Eugenio
Pubblicato il 30 Novembre 2020

L’orazione mentale, afferma padre Norberto Cassinelli, fu l’esercizio da cui Gabriele attinse la forza e la costanza per darsi a Dio con pienezza senza mai raffreddarsi, per rendersi sempre migliore e più fervoroso. Egli era tanto amante dell’orazione che metteva ogni cura per non perdere né tempo, né occasione per occuparvisi. E lo ha fatto per tutta la vita senza mai intiepidirsi neppure nei tempi di aridità. Con tutta verità può dirsi che egli viveva in orazione». Un episodio significativo. Una mattina, dopo il tempo trascorso in preghiera silenziosa, Gabriele è invitato dal maestro dei novizi a riferire a tutti […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.