RAPPORTO AMBIENTE ITALIA

By Michele Migliozzi
Pubblicato il 2 Aprile 2024

Situazione tra luci e ombre. Bene: l’utilizzo delle energie rinnovabili, raccolta differenziata, agricoltura bio, diminuzione PM 2,10 nell’aria. Male: emissioni gas serra, PM10 avvelena ancora l’aria delle città, consumo suolo, trattamento rifiuti speciali. Trend stabile: azioni per contrastare i cambiamenti climatici, riduzione quantità totale rifiuti urbani rispetto agli obiettivi 2030, riduzione rumore (leggero miglioramento), superficie aree protette è al 21,7%, obiettivo UE 2030 è 30%. Trend non definibile: stato chimico delle acque di fiumi, laghi e acque sotterranee, qualità buona mediamente tra il 69-78%, non buona tra il 11-13%, non classificata tra 9 e 20%. Riscontrati miglioramenti rispetto all’ultima rilevazione […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.