Quell’odio che scorre sui Social

By Ciro Benedettini
Pubblicato il 2 Marzo 2020

Hate speech, cioè discorsi di incitamento all’odio. Sono diventati un problema sociale, addirittura un’emergenza. E le Reti Sociali ne sono veicolo e catalizzatore privilegiato. Dalle parole ai fatti il passo è breve: crescono episodi di intolleranza, discriminazione. L’evangelista Giovanni: “Chiunque odia il proprio fratello è omicida” C’è un genere di parole e discorsi che hanno l’unico obiettivo di esprimere odio e intolleranza verso una persona o un gruppo, e che rischiano di provocare reazioni violente contro quel gruppo o da parte di quel gruppo. In inglese lo chiamano Hate speech, in italiano “discorsi di odio” o meglio “discorsi di incitamento […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.