PERCHÉ LA NECESSITÀ DEL BATTESIMO PER GESÙ?

By Carlo Baldini
Pubblicato il 26 Aprile 2019

Tutti sanno che Giovanni il Battista amministrava un battesimo di penitenza per la remissione dei peccati e quelli che andavano a lui erano accomunati dal peccato. Gesù era figlio di Dio in tutto simile a noi, eccetto il peccato. Allora perché si sottopone a un rito penitenziale come quello del Battista? Grazie padre.  Silvia (Macerata)

è esatto dire che Giovanni il Battista amministrava un battesimo di penitenza e che i suoi uditori erano accomunati dal peccato. Un giorno a quella folla si unisce anche Gesù che era in tutto uguale a noi “eccetto il peccato” e si fa battezzare nell’acque del Giordano.

Tanti sono le interpretazioni date dai predicatori del Vangelo a questo episodio. Ne sintetizzo le principali.

Il primo motivo della presenza di Gesù al Giordano è quello di permettere a Giovanni il suo riconoscimento e così unire gli intenti per la loro missione presso gli uomini.

Una seconda motivazione è la scelta di un contesto per una catechesi sulla differenza tra il battesimo del Battista e quello cristiano. Mentre il battesimo al Giordano è solo un invito al pentimento, quello istituito da Gesù comunica il dono dello Spirito Santo e rigenera a vita nuova, la vita della grazia. Questa interpretazione è molto presente negli scrittori cristiani, i quali collegano anche il battesimo con la Pasqua, in quanto è con la morte e risurrezione che è dato lo Spirito Santo, che purifica e rinnova.

Infine il Cristo confuso nella folla dei peccatori sta a dimostrare la sua solidarietà con gli esclusi, gli scartati. Cristo non aveva bisogno di conversione essendo il santo di Dio, ma solidarizza con coloro che sono fragili, preludio della croce che segna il momento del loro riscatto e della salvezza universale. Sant’Agostino afferma che il figlio di Dio non aveva bisogno di essere battezzato perché senza peccato, ma come nella nascita e nella crocifissione, “è venuto per mostrarci la via dell’umiltà, e a farsi egli stesso questa via dell’umiltà”. Il battesimo di Gesù deve divenire momento di riflessione sul nostro battesimo che da semplici creature che eravamo ci ha fatto diventare figli di Dio, perché adottati dal Padre per i meriti di Cristo. baldinic@hotmail.com

Comments are closed.