Marino Zolfanelli

By Luigi Braccili
Pubblicato il 1 Marzo 2014

Marino Zolfanelli – editore – Chieti – Sui manifesti c’era scritta la sua appartenenza alla repubblica di Salò, ha voluto essere officiato in lingua latina, ha scelto un sacerdote appartenente alla sua stessa ideologia e il funerale è finito nella cappelletta del cimitero. Chi scrive, che non ha mai seguito la sua posizione politica, rilegge il suo corposo catalogo del quale si onora di far parte e giudica Zolfanelli come colui che, da semplice dattilografo, è riuscito a imporsi come giornalista, scrittore e soprattutto editore. Va ricordato non un filonazista, bensì un galantuomo di buona impostazione morale e culturale.

Comments are closed.