MARATONA DELL’ADRIATICO

NEL RICORDO DI MENNEA
By Marina Tosi
Pubblicato il 2 Giugno 2014

Grande successo di pubblico e atleti per la XIV edizione della Maratona dell’Adriatico svoltasi lungo le strade di Martinsicuro e Villa Rosa (Teramo). Un appuntamento di grande prestigio organizzato dalla dinamica associazione Ricci Sport Uomo Lepier di Martinsicuro, che quest’anno compie 32 anni di florida attività. Circa 1500 atleti provenienti da tutte le regioni italiane hanno fatto da splendida cornice alla manifestazione che ha voluto ricordare la straordinaria figura mondiale di Pietro Mennea intitolandogli il primo memorial.

La prima gara che si è conclusa è stata quella sulla distanza degli 11 chilometri e ha visto prevalere Mauro Marselletti (Asa Ascoli Piceno) mentre nella graduatoria femminile ha avuto la meglio Simona Di Donato (Asd Runners Chieti). Per la mezza maratona sulla distanza di km 21,97 la vittoria è andata a Domenico Barbierato (Asd La Sorgente) mentre tra le donne Francesca Caporelli (Atletica Amatori Osimo) ha occupato il podio più alto. Infine nella specialità classica della maratona sulla distanza di km 42,195 si è imposto il marocchino Mohamed Hajjy (Atletica Castenaso) e tra le donne l’atleta rosetana d’adozione Cristina Wurgler (Swiss Triathlon).

“Abbiamo voluto dedicare l’appuntamento a Pietro Mennea – osserva lo stimato e professionale presidente onorario Francesco Cianciarelli – per rendere merito a un uomo di cultura impegnato oltre che nell’atletica, nella professione forense e in politica. Un personaggio di grande spessore che si è sempre battuto a viso aperto in difesa dell’etica dello sport, contro il doping e per la salvaguardia di un mondo a misura d’uomo, contro la speculazione finanziaria e le lobbies affaristiche che inquinano anche lo spirito olimpico”.

Comments are closed.