L’UNDICESIMO DI TREDICI FIGLI

By Lorenzo Mazzoccante
Pubblicato il 30 Novembre 2023

Ogni mattina “dopo essersi alzato si tratteneva nella sua camera a pregare per un’ora. Poi andava a messa portando uno dei figli, quindi si dedicava alle sue mansioni di ufficio”. “Un giorno fu portata a tavola una squisita pietanza di pesce, domandò chi l’avesse donata e saputo il nome del donatore – poiché questi aveva un carico pendente col tribunale – ordinò che quel pesce fosse dato ai poveri”. La sera, poi, “radunava i figli per la recita del rosario e dava loro consigli ed esortazioni”. Così il novizio Gabriele dell’Addolorata descrive la figura del suo babbo. Un uomo straordinario […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.