L’OSTIA COME UN GIOCO?

By Carlo Baldini
Pubblicato il 2 Ottobre 2019

Frequentando alcune parrocchie della mia città ho potuto costare che in tutte c’è l’abitudine di dare un’ostia non consacrata ai bambini che hanno fatto i chierichetti, ma anche a tutti gli altri bambini che hanno partecipato alla messa, che non hanno, però, ancora fatto la prima comunione. Mi chiedo e le chiedo, padre, se ciò è una bella e buona abitudine? La ringrazio sentitamente.                                                          Teresa (Roma)  Quello di dare un’ostia non consacrata ai bambini presenti alla messa festiva alla fine di essa mi sembra un gesto da considerare pieno di buone intenzioni. Si tratta, però, di un gesto funzionale che […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.