LAVORARE CON IL CUORE

By Nandino Di Eugenio
Pubblicato il 26 Febbraio 2021

Il beato padre Bernardo Silvestrelli (1831-1911) dopo molti anni, ricorderà ancora stupito che in Gabriele, suo compagno di noviziato, “la cosa più notevole fu la facilità con cui si adattò alla vita religiosa e alla pratica di quelle virtù che sono proprie dei novizi. Negli altri, aggiunge, questo avviene di solito gradualmente e spesso con alti e bassi; in Gabriele tutto fu conseguito per via di slancio”. Gabriele, dunque, appena entra in convento chiude con il passato; a lui diventa subito familiare l’espressione “fare l’osservanza”. Immediatamente impara che nel nuovo ambiente la vita non è regolata dalle proprie scelte ma […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.