JURASSIC PARK IN 3D

By Teodora Poeta
Pubblicato il 3 Settembre 2013

Torna a settembre sul grande schermo Jurassic Park per la regia di Steven Spielberg. Un ambizioso imprenditore miliardario costruisce in un’isoletta al largo del Costa Rica un grandioso parco di divertimenti, Dinosauroland, popolandolo di rettili preistorici di varie dimensioni e specie che sono stati clonati dal dna di dinosauri estinti, ricavato da insetti preservati nell’ambra, che milioni di anni fa ne avevano succhiato il sangue. Inevitabilmente gli animali sfuggono al controllo umano con conseguenti disastri. La biotecnologia ha consentito a Michael Crichton, autore dell’omonimo romanzo, datato 1990, e a Spielberg, che l’ha messo in immagini, la contaminazione di 3 generi: fantascienza, film d’avventura, film di spavento. Prevale la terza componente: con effetti speciali di sbalorditivo livello tecnico spettacolare, è una grossa macchina per far paura con messaggio incorporato (l’allarme contro la scienza e contro i rischi dell’ingegneria genetica). Il finale, come nel libro, lascia la porta aperta a un seguito: il mondo perduto Jurassic Park. Il film torna al cinema in 3D: il classico di Steven Spielberg sarà convertito in tre dimensioni per celebrare il 20° anniversario il prossimo anno.

Comments are closed.