INVALIDITÀ ATTESE TROPPO LUNGHE

By Gabriele Salini
Pubblicato il 3 Febbraio 2014

L’ultimo rapporto nazionale sull’invalidità civile e la burocrazia realizzato da Cittadinanzattiva rivela il percorso troppo spesso tortuoso che il cittadino deve affrontare per il riconoscimento di una condizione di invalidità civile. Tante le attese che una burocrazia lenta e farraginosa impone. Un esempio? Secondo la legge servirebbero 120 giorni per il riconoscimento – qualora ne esistono i presupposti – di una condizione di invalidità, mentre l’attesa media è di circa un anno. Inoltre, i tempi di attesa per la prima visita sono aumentati, passando dai sei mesi necessari nel 2011 agli otto mesi nel 2012. Sempre secondo i dati forniti dal suddetto rapporto, questa lentezza del sistema provoca un costo maggiore che si aggira intorno ai 24 milioni di euro. Mentre i cosiddetti “falsi invalidi”, nonostante il clamore mediatico, rappresentano circa lo 0,4 per cento del totale degli invalidi. Infine, Cittadinanzattiva avanza alcune proposte: sburocratizzazione delle pratiche, approvazione di un decreto in cui si stabilisca che il diritto vada legato al reddito del richiedente e semplificazione dell’attuale iter amministrativo.

Comments are closed.