IL FUTURO HA UN CUORE ANTICO

By carlo napoli
Pubblicato il 1 Marzo 2022

Mentre facevo il presepe nei giorni che precedono il Natale mi sono chiesto se non fossi l’ultimo rappresentante di una vecchia e ormai defunta tradizione, l’ultimo giapponese legato a una consuetudine del passato. Mettevo la statuina di san Giuseppe e accanto quella della Madonna, gli angeli sulla grotta che svolazzavano esultanti, i pastori con l’agnello sulle spalle, e mi domandavo se questa usanza secolare – tramandata senza interruzione da san Francesco in poi – avrebbe retto ancora o se si sarebbe lentamente dissolta nel calderone di un’arida modernità. Rimarrà qualcosa, ci rimarrà qualcosa delle vecchie tradizioni? Dobbiamo buttarle al macero, […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.