FRATELLO SOLE E SORELLA CREMA…

insegniamo ai giovani a fare prevenzione
By Gino Consorti
Pubblicato il 30 Giugno 2019

Pur tra tante sofferenze e violenze Anna Frank, la ragazzina ebrea vittima della persecuzione nazista, nel suo diario, diventato negli anni una straordinaria pennellata di colori nell’orrore di un’epoca disumana, dispensava ottimismo e, citando il sole, non rinunciava alle sue speranze. “Credo nel sole – annotava Anna che se fosse sopravvissuta al lager nazista oggi avrebbe 90 anni – anche quando piove…”. Già, il sole, lo straordinario simbolo della vita, una stella che riempie di luce e calore la nostra esistenza. Senza, non esisteremmo. Lungi da noi, dunque, l’intenzione di metterlo sotto accusa. Casomai a finire sul banco degli imputati […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.