ESPERIENZE DI TEATRO DI RICERCA NEL PESARESE

By Piergiorgio Severini
Pubblicato il 1 Marzo 2014

Recentemente hanno preso avvio nel pesarese (a Pesaro, Fano, Urbino, Urbania e San Costanzo) le rappresentazioni di TeatrOltre riservate alle più importanti esperienze del teatro di ricerca italiano che, quest’anno, celebra il decimo compleanno. Fino a maggio l’edizione 2014 presenta 15 spettacoli parlanti dei linguaggi più innovativi della scena. Alle esibizioni di Alessandro Sciarroni, all’intenso assolo sugli abissi del male di Francesco Manetti per il giorno della memoria diretto da Antonio Latella, al Lingua imperii di Anagoor, a Le sorelle Macaluso di Emma Dante, alla rievocazione del rapimento e dell’assassinio di Aldo Moro e a una pièce, segue, il 18 marzo, al teatro Sanzio di Urbino, Aure di Teatropersona, definito lavoro raffinato. Nel caso specifico la compagnia ha deciso di sottrarre il linguaggio verbale alla scena intraprendendo una ricerca pluriennale tra corpo dell’attore e composizione dell’immagine.

Comments are closed.