OBESITÀ A 30 ANNI AUMENTA IL RISCHIO DI DECLINO COGNITIVO

di Lele Linasi
Pubblicato il 3 ottobre 2014 15:43

Troppo grassi da giovani? Il cervello ne risentirà da anziani. Lo rivela uno studio dell’università di Oxford, secondo il quale il rischio è più che triplicato se l’obesità compare a 30 anni, poi scende gradualmente di circa il 20 per cento per ogni decade. Se il grasso corporeo sale pericolosamente dopo i 70 il rischio si annulla. La condizione prolungata di obesità è tipicamente associata con altre patologie: aterosclerosi, ipertensione, diabete. Un lento logorìo che può essere contrastato soltanto con un corretto stile di vita: esercizio fisico costante e moderato, un’alimentazione equilibrata ricca di frutta e verdura e povera di grassi, niente fumo e alcol.

Non sono permessi più commenti