DUE VISIONI DEL MONDO PER L’EUROPA DI DOMANI

una lunga campagna elettorale
di Angelo Paoluzi
Pubblicato il 3 novembre 2018 09:58

Tutto fa credere che la campagna elettorale per il rinnovo nel maggio 2019  del Parlamento europeo sia cominciata già da tempo – come notano i più autorevoli esperti del ramo – all’insegna di una strisciante guerra civile. A differenza dalle otto precedenti consultazioni (dal 1979 ogni cinque anni sino al 2014), si contrappongono due visioni dell’Unione, una di natura democratico-liberale in cui prevale l’integrazione fra gli stati a vari livelli (economico, diplomatico, solidaristico) che sviluppi le fasi di un comune progresso, l’altra retrocessa a schemi di stampo nazionalistico. L’offensiva dei populismi si è fatta più intensa negli ultimi anni, come […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Non sono permessi più commenti