DIVORZIATI ED EUCARISTIA

By Carlo Baldini
Pubblicato il 4 Febbraio 2019 08:29


Padre, sono un cristiano convinto, ma sono divorziato e attualmente convivo con una donna che non è mia moglie. Vado tutte le domeniche a messa e ho sempre un gran desiderio di fare la comunione, ma so di non poterla fare. Lei cosa mi consiglia? Grazie.Lino  

Tutti i cristiani sanno che, anche in caso di divorzio cercato o subito, il fedele resta sposato davanti a Dio e alla sua coscienza, perché il matrimonio sacramentale è indissolubile.

La decisione di accompagnarsi ad altra persona, che può avere molteplici motivazioni, aggrava la situazione di irregolarità: la nuova unione non può essere considerata valida se è valido il precedente matrimonio. In questo contesto ha senso il divieto della comunione eucaristica.

La comunione eucaristica significa fare unione con la persona che si ama, nel caso specifico con Gesù Cristo!

Il desiderio di incontrare Gesù, caro lettore, confligge con il fatto che lei non è più in comunione con la persona con la quale ha promesso fedeltà e comunione davanti a quel Gesù che ora vuole ricevere a casa sua!

Da una parte dice a Cristo di voler fare comunione con lui, dall’altra disattende la comunione con la persona con la quale si era presentato a lui pregandolo di volere saldare con la sua grazia la vostra unione, che ora per svariati motivi, ha dissaldato.

Vi sono, certo, situazioni particolari in cui persone come lei pensano di essere nelle condizioni giuste per questo incontro, anche in conflitto con le regole della Chiesa. Il mio consiglio è che si cerchi un sacerdote e si confronti con lui per fare un cammino di discernimento secondo anche i consigli del magistero attuale.

Comments are closed.