Brigante (Vallesecca 1838 – Taglieri 1893)

di Umberto Braccili
Pubblicato il 2 settembre 2018 11:02

Marsicano, si arruolò tra le guardie nazionali, poi però le riflessioni lo portarono altrove. Intervenendo da militare sui cittadini cominciò a capire quante ingiustizie questi ultimi subivano. Nasce la leggenda di Berardo Viola brigante, uomo descritto dal cuore buono ma all’occorrenza freddo e spietato. Questo dicevano di lui. Partecipò a diversi saccheggi tra la Marsica e Cicolano, paese posto in provincia di Rieti a confine con l’Abruzzo. Ricercato dagli ex colleghi della guardia nazionale fu arrestato nel 1865 ma riuscì a evadere. Fu nuovamente rinchiuso in carcere a Marsiglia. Finisce in terra di Francia la leggenda dell’uomo che ama più […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Non sono permessi più commenti