CONSEGNATO ALLA CROCE

By Gabriele Cingolani
Pubblicato il 30 Settembre 2020

Gli evangelisti riportano versioni diverse sul modo in cui il procuratore Ponzio Pilato è arrivato a condannare a morte Gesù. Il racconto di Matteo è il più elaborato dopo quello di Giovanni. Accentua in modo drammatico la lacerazione del rifiuto. Dà molta importanza alla scelta di Barabba e al paradosso che due pagani, Pilato e sua moglie, difendono Gesù mentre i suoi lo condannano. Mette in risalto lo spergiuro con cui i Giudei si assumono la responsabilità del sangue di Gesù. Il suo sangue ricada su di noi e sui nostri figli, 27,25. Scelta fatale che manda in frantumi l’alleanza. […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.