CARPINETO DELLA NORA

By Umberto Braccili
Pubblicato il 29 Gennaio 2021

Il nome del borgo, a 43 chilometri da Pescara, viene dalla ricca presenza, un tempo, di alberi di Carpine. Nata prima dell’anno 1000 tra il Nora e il Vito, fu abitata da una comunità di benedettini che coniarono anche moneta. Nei pressi il lago Sfondo che serve otto comuni. In periferia la grotta del Mustaccio, rifugio, si dice, un tempo dell’omonimo brigante. All’interno della grotta un pozzo che porta a due stanze sotterranee e come nelle migliori tradizioni delle leggende, si narra sia custodito un tesoro. Da visitare l’abbazia di San Bartolomeo, fuori dal centro abitato, con una bella facciata […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Comments are closed.