CAMMINARE, PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA

By Lele Linasi
Pubblicato il 4 Settembre 2014

Le persone anziane che perdono progressivamente la loro capacità di muoversi in autonomia sono quelle più a rischio di disabilità e ospedalizzazione. Partendo da questo assunto i ricercatori dell’università di Yale hanno arruolato 1600 persone di età compresa fra i 70 e gli 89 anni, tutti a rischio di perdere la loro autonomia, suddivise in due gruppi: un gruppo è stato invitato a camminare ogni giorno per 20 minuti, mentre gli altri hanno ricevuto semplicemente del materiale didattico da visionare per invecchiare bene. A distanza di due anni gli anziani del gruppo che aveva camminato ogni giorno hanno evidenziato il 18 per cento di probabilità in meno rispetto a quelli appartenenti all’altro gruppo di potersi muovere solo se supportati.

Comments are closed.