UNA AMICIZIA CEMENTATA

di Umberto Braccili
Pubblicato il 30 settembre 2017 22:25

Il Belgio fu per tanti abruzzesi una meta, negli anni cinquanta, per svoltare nella vita. Emigrazione, soprattutto miniere. Per tanti, purtroppo, la struttura ipogea di Marcinelle si trasformò in una tomba l’8 agosto del 1956. Il dolore cementificato, una stima reciproca che nei giorni nostri si è trasformata in un evento di partecipazione che ha visto il coinvolgimento delle comunità di Pineto e Roseto. Nella cittadina belga De La Louvriere un progetto da 15 anni prevede la creazione di marionette giganti che poi girano il mondo con una sfilata che vuole accomunare tutti i popoli. Attivi nell’organizzazione che si ripete […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Non sono permessi più commenti