TESTAMENTO BIOLOGICO

in Italia
di Nicola Guiso
Pubblicato il 31 marzo 2017 12:01

è all’esame del Parlamento il disegno di legge cosiddetto di Testamento biologico o di Fine vita. Un provvedimento spesso sostenuto in modo partigiano e fazioso da molta parte dell’informazione, per motivi ideologici, antireligiosi, per calcoli politici o per ricerca di maggiore profitto nella diffusione. E spesso, purtroppo, con lo sfruttamento strumentale di fatti dolorosi (come l’eutanasia in Svizzera di Fabiano Antoniani, detto Fabo) o sconcertanti (come il concorso per due ginecologi, obbligatoriamente abortisti all’ospedale San Camillo di Roma). I parlamentari di ispirazione cattolica, e non pochi religiosi o non credenti, sostengono che senza modifiche sostanziali l’approvazione del Ddl equivarrebbe all’implicita […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Non sono permessi più commenti