POVERTÀ E IPOCRISIA

di Stefano Pallotta
Pubblicato il 30 gennaio 2018 22:47

“È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che limitano di fatto eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del paese”. Sono passati settant’anni dall’entrata in vigore (1 gennaio 1948) della Costituzione italiana. La ricorrenza è stata celebrata in vario modo. Tutti coloro che ne hanno commentato il portato – nessuno escluso – hanno posto in evidenza la modernità della Carta fondamentale. Senza dubbio. Calamandrei, il più grande dei giuristi della Costituente, parlò della nostra costituzione come la prefigurazione di una […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *