NICOLA MOSCARDELLI

di Umberto Braccili
Pubblicato il 1 maggio 2017 22:00

Poeta (Ofena 1849 – Roma 1943). Iniziò la sua produzione letteraria durante gli anni del liceo Cotugno a L’Aquila. Il filo logico delle sue creazioni seguiva tre linee: Dio, il mondo e il proprio io. Dei suoi scritti si sono occupati tra l’altro Ungaretti, Paini, Betti e Salvaneschi. Scrittore ed esoterista collaborò, durante la Prima guerra Mondiale, alla Voce. Combatté e fu insignito della medaglia al valore. Il successo massimo, che richiamò l’attenzione degli uomini di cultura del momento, fu la raccolta di versi in poesie chiamata L’Abbeveratoio. Marilena Pasquini, nel 2007, raccolte tutte le sue poesie in un volume […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Non sono permessi più commenti