La camera DEL TRANSITO

CONOSCI IL SANTUARIO
di Lorenzo Mazzoccante
Pubblicato il 30 settembre 2017 21:09

Il 1861 segna l’ultimo anno di vita del giovane Gabriele dell’Addolorata che sarebbe morto agli inizi dell’anno successivo. La malattia polmonare che lo affliggeva, la tubercolosi, aveva ormai consumato gran parte delle sue energie. Lui non avrebbe voluto ma i superiori, per prudenza e carità, gli comandavano di stare riguardato, per obbedienza: era l’unico modo per farlo pacificare e per costringere il giovane santo a custodire al meglio la poca salute rimasta. Proprio in questa prospettiva, il superiore del tempo, padre Valentino della Madre di Dio dispose che si spostasse dalla camera in cui era dal suo arrivo nel ritiro […]


Puoi leggere tutto l'articolo sull'edizione cartacea dell'ECO di San Gabriele

Non sono permessi più commenti